Il Kinoatelje conferisce il premio Darko Bratina 2020
al regista serbo Srdan Golubović!

Srdan_Golubović.jpg

Il vincitor del premio Darko Bratina di quest'anno

SRDAN

GOLU

BOVIC

Il regista serbo Srdan Golubović riceve il Premio Darko Bratina per i suoi lungometraggi, nei quali rispecchia con molta sensibilità la vita della società post-transizionale e con una narrazione senza compromessi rivela il potere dei sistemi politici ed economici corrotti, che lasciano alle proprie spalle cimiteri – non solo dei destini degli individui, ma anche degli ideali.

In ciascuna delle sue opere invita discretamente lo spettatore a riflettere sull’azione individuale da adottare per raggiungere l’equilibrio e il diritto di appartenenza alla comunità e ristabilire un'empatia non sentimentale che è stata rimossa dalla sua coscienza.

Podpis.jpg

Alla fine degli anni '90, fu imprigionato più volte per le sue convinzioni politiche e ideologiche:

»Una volta, non trovando una ragiona valida per arrestarmi, mi hanno imprigionato per aver presumibilmente rubato una gomma a un vicino. Percepisco me stesso come un narratore di storie. Cerco di sorprendere il pubblico, spaventarlo, farlo piangere ... Ecco perché mi impegno a costruire storie dei film per raggiungere questo proposito. Cerco di trovare un equilibrio tra emozioni e ragione – cerco di mantenere questa emozione autentica, elementare e assolutamente non patetica.«

Srdan Golubović

FILMOGRAFIA E PREMI:

Apsolutnih sto (Absolute Hundred, 2001): Thessaloniki Film Festival, Premio del pubblico; Cottbus Film Festival, Premio speciale, Premio FIPRESCI, Premio della giuria ecumenica.

Klopka (The Trap, 2007): Art Film Festival, Premio Angelo Blu; Cinequest San Jose Film Festival, Premio al miglior regista; Milano International Film Festival Awards, Premio al miglior regista, Sofia International Film Festival, Gran prix; Trieste Film Festival, Premio del pubblico, Wiesbaden go East, Miglior regista.

Krugovi (Circles, 2013): Sundance, Premio speciale della giuria; Berlinale, Premio della giuria ecumenica nella sezione Forum, Sofia International Film Festival, Premio del pubblico. Pola 2013 Arena d’oro per la migliore coproduzione cinematografica minoritaria, miglior regista e miglior attore, diploma dell’Associazione croata dei critici cinematografici. Sarajevo Film Festival, Premio del pubblico. Candidato serbo per il miglior Oscar 2014 in lingua straniera.

 

Otac (Father, 2020): Berlin International Film Festival, Premio del pubblico,

Premio della giuria ecumenica.

Srdan Golubovic photo by Maja Medic.jpg

Photo: Maja Medić